Alessandro Inì inizia la sua attività a 15 anni con impresa del territorio di Ragusa. Successivamente dopo altre esperienze lavorative per conto di terzi decide di aprire un impresa tutta sua investendo in mezzi e attrezzature moderne.

Ad oggi ha una squadra formata da 10 operai che opera nelle zone di Scicli e della Provincia di Ragusa.

L’impresa edile Ini, ormai sul territorio dal 2006 si distingue dalla concorrenza per la serietà, professionalità e l’uso dei prodotti di prima fascia certificati.

Una delle caratteristiche della Impresa Edile Inì è l’uso di materiali a basso impatto ambientale, usati da operai specializzati e altamente qualificati, che sono costantemente informati sulle nuove mode e su abitazioni a basso consumo energetico. Dispone altresì di mezzi specializzati per ogni tipo di opera garantendo tempi brevi e lavori garantiti.

La ditta Inì si occupa di modifiche a vecchi appartamenti, di risolvere problemi di fognature e tubature, costruzioni di ville, appartamenti, Residence, ristrutturazione bagni e cucine. Offre consulenza tecnica e specializzata per trovare sempre la risposta giusta ai tuoi problemi e vedere i tuoi progetti finalmente realizzati

L’impresa edile Inì , è aperta sempre a nuove sfide e a proposte da parte dei clienti. La ditta si presta alla manutenzione costante di condomini o la costruzione di capannoni industriali e vendita diretta di nuove abitazioni. Per qualsiasi lavoro edile, la ditta Inì è la risposta più adatta alle tue esigenze abitative. Edificare nuove strutture e progettare soluzioni ottimizzando spazi e tempi è sempre una sfida vincente per l’impresa Inì Alessandro.


Ristrutturazione bagno: Detrazioni fiscali e bonus 50% - Incentivi

Premettiamo che il rifacimento del bagno, inteso come ristrutturazione completa, ricade tra gli interventi di Manutenzione straordinaria (art. 6 del Testo Unico sull'Edilizia).

La ristrutturazione del bagno rientra tra le opere soggette a Detrazione fiscale per le ristrutturazioni al 50 %. L’importo massimo di spesa, ammessa al beneficio delle detrazioni per ristrutturazione, è di euro 96.000,00. Per cui, l’ammontare massimo della detrazione è di 48.000 euro in 10 rate annuali.

Inoltre, solo se la fornitura dell'impianto è posta in essere nell’ambito del contratto di appalto, quindi l'impianto viene acquistato dalla ditta installatrice, avete diritto ad un'iva al 10% e non al 22%.  L'impresa, in questo caso, acquisterà i prodotti dal fornitore con l'IVA al 22% e poi applicherà al committente l'IVA al 10% (andando quindi in "credito d'IVA" nei confronti dello Stato);

I pagamenti dovranno avvenire attraverso Bonifico parlante. Molte banche hanno predisposto dei bonifici pre-compilati. Sicuramente attraverso la home-banking troverete questo servizio. Comunque, le corrette diciture delle causali sono le seguenti:

Bonifico relativo a lavori edilizi che danno diritto alla detrazione prevista dall’articolo 16-bis del Dpr 917/1986 – Pagamento fattura n. ___ del___ a favore di ___ partita Iva ___”